Indirizzo

Saint-Gobain Italia S.p.A. 
Via Giovanni Bensi, 8
20152 Milano
P.IVA 08312170155

 
 
 

Il Ministero della Transizione Ecologica con il D.M. 23 giugno 2022 definisce i CAM Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento del servizio di progettazione di interventi edilizi, per l’affidamento dei lavori per interventi edilizi e per l’affidamento congiunto di progettazione e lavori per interventi edilizi.

I Criteri Ambientali Minimi (CAM) sono i requisiti ambientali minimi volti a individuare il prodotto o la soluzione progettuale migliore sotto il profilo ambientale lungo il ciclo di vita.

I CAM hanno come scopo:

  • il miglioramento delle condizioni ambientali all’interno degli edifici (comfort termo-igrometrico, acustico, visivo);
  • il rispetto dell’ambiente (riciclo e recupero dei materiali, inserimento naturalistico e paesaggistico, aree verdi);
  • la salute delle persone (minori emissioni).

Per i materiali edili, sono richiesti i seguenti requisiti:

criteri CAM Gyproc

Le tramezzature, le contropareti perimetrali e i controsoffitti, realizzati con sistemi a secco, devono possedere un contenuto di almeno il 10% (5% in caso di prodotti a base gesso) in peso di materiale recuperato, ovvero riciclato, ovvero di sottoprodotti. La percentuale indicata si intende come somma dei contributi dati dalle singole frazioni utilizzate.

La verifica deve avvenire secondo una delle opzioni previste dal criterio “2.2.1-Relazione CAM”.

► Per tutte le lastre di cartongesso: Clicca qui per scaricare l’autodichiarazione ambientale verificata conforme alla ISO 14021

► Per i controsoffitti: Clicca qui per scaricare gli EPD 

I controsoffitti devono inoltre rispettare dei limiti di emissione, la cui determinazione deve avvenire in conformità norma UNI EN 16516 o UNI EN ISO 16000-9.

Clicca qui per scaricare i certificati di emissione di VOC 

 

Per saperne di più, clicca qui per scaricare il D.M. 23 giugno 2022