SISTEMI A SECCO CONTROSOFFITTI INTONACI E RASANTI SOLUZIONI APPLICATIVE CERTIFICATI

FAQ

Cosa sono i "sistemi in lastre di gesso rivestito"?

Sono dei sistemi costruttivi costituiti da lastre in gesso rivestito (cartongesso), orditura metallica, viti autoperforanti e stucchi, che combinati insieme permettono di realizzare suddivisioni interne, contropareti e controsoffitti.

E' possibile fare lavori di ristrutturazione senza bisogno di "smobilitare" tutta la casa?

Con i sistemi in gesso rivestito è possibile fare interventi rapidi e puliti (i sistemi sono "secco") lasciando al progettista la possibilità di creare ambienti "disegnati" nella massima libertà progettuale: pareti e contropareti, controsoffittature, vani e porte, curvature, volte ed archi il tutto facilmente realizzabile con ottimi risultati sotto ogni punto di vista.

Come nascondere impianti elettrici, di ventilazione e condizionamento?

Il gesso rivestito il metodo ideale per contenere e nascondere questi tipi di impianti sia per quanto riguarda l'edilizia privata sia per quella industriale e commerciale, garantendo inoltre buone prestazioni dal punto di vista dell'isolamento acustico e termico.

Si possono utilizzare i sistemi in gesso rivestito per locali di intrattenimento e spettacolo?

Esiste una vasta gamma di soluzioni specialmente studiate per risolvere i più diversi problemi di isolamento e sicurezza: alta resistenza al fuoco e prestazioni acustiche particolarmente elevate.

E' possibile utilizzare le lastre in gesso rivestito per locali umidi (es. bagni, cucine, ecc.)?

Esistono particolari lastre con caratteristiche idrofughe che possiedono un'eccellente tenuta agli elevati gradi di umidità tipici di questi ambienti.

Perchè è preferibile usare un intonaco a gesso piuttosto che un intonaco a cemento?
  • Per l'isolamento termico: un intonaco può contribuire all'isolamento termico di un edificio, favorendo un innalzamento della temperatura superficiale delle pareti. Gli intonaci a base gesso, soprattutto se contengono un inerte leggero come la Vermiculite, avendo un coefficiente di conducibilità termica particolarmente basso, sono in grado di innalzare la temperatura superficiale delle pareti di 2-3º C in pi rispetto ad un intonaco tradizionale.
  • Per evitare il fenomeno di fessurazione e screpolatura che si verificano con l'utilizzo di un intonaco tradizionale, cosa inaccettabile in una finitura per interni.
  • Per la salubrità degli ambienti: la permeabilità al vapore acqueo di un intonaco estremamente importante ai fini della corretta traspirazione delle pareti. Contrariamente all'opinione diffusa, gli intonaci a base gesso possiedono una migliore permeabilità al vapore di quella degli intonaci a base calce/cemento.
Perchè usare un intonaco a base gesso per la protezione passiva al fuoco?

Il gesso quando ha fatto presa contiene circa il 21% di acqua di cristallizzazione ed il 79% di solfato di calcio che inerte ad una temperatura inferiore ai 1200º C. Quando gli elementi di una struttura protetti con intonaco a base gesso sono esposti al fuoco, l'acqua di cristallizzazione si libera sotto forma di vapore (calcinazione del gesso), questo processo è accompagnato da assorbimento di calore con effetto "raffreddante" sulla superficie esposta al fuoco. Fino a quando tutta l'acqua di cristallizzazione non è evaporata, la struttura protetta dall'intonaco a base gesso non supera i 100º C.

Esistono intonaci che possano essere utilizzati su superfici disomogenee senza pericolo di crepe o ritiri?

Esiste un prodotto specifico per questo tipo di problema (Into Alfa) che grazie alle sue caratteristiche permette di risolvere le difficoltà dovute al diverso grado di assorbimento dell'acqua dei vari elementi e dal notevole spessore generalmente necessario. Grazie alle caratteristiche di assenza di fenomeni di fessurazione e ottima adesione ai supporti, questo intonaco è ideali per risolvere tali problemi.